Artiglio del Diavolo Pomata – Scopri i Benefici

L’artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens) è una pianta erbacea di tipo perenne con il gambo che si propaga in maniera strisciante a cominciare dalle radici tuberose carnose.
Appartiene alla famiglia delle Pedaliacee.
In autunno vengono raccolte le radici secondarie (tuberi) che sono utilizzate in fitoterapia come materia prima.
I suoi frutti sono frastagliati e legnosi, di forma ovale appiattita e sembrano muniti di artigli. Quando gli animali si feriscono su queste sporgenze si agitano talmente tanto per il dolore da sembrare posseduti dal diavolo ed è questo il motivo per cui gli è stato conferito questo nome.

Artiglio del diavoloCresce in modo spontaneo soprattutto su terreni argillosi e sabbiosi, prevalentemente nella savana del deserto di Kalahari.

I suoi fiori sono a forma di tromba e di colore fucsia, rosso e porpora. Viene definito anche “cortisone vegetale” in virtù della sua grande efficacia nei processi infiammatori articolari acuti.

Proprietà dell’Artiglio del Diavolo

I suoi principali costituenti sono i glucosidi iridoidi: arpagide, arpagoside e procumbite i quali gli attribuiscono un’ elevata capacità antinfiammatoria e antidolorifica, soprattutto a livello del sistema osteo-articolare.

Gli iridoidi inibiscono infatti la sintesi delle prostaglandine (sostanze alla base dei processi infiammatori) e per questo è particolarmente indicato per lenire i dolori articolari, la rigidità muscolare e le manifestazioni artrosiche acute (gonartrosi, lombartrosi, cervicoartrosi, coxartrosi).

Svolge inoltre un’azione tonica generale e coadiuvante del processo digestivo, soprattutto in bassi dosaggi.

É altresì efficace per indurre la diminuzione del colesterolo e dell’acido urico nel sangue.

Artiglio del diavoloControindicazioni nell’utilizzo

É sconsigliato l’uso in gravidanza a causa della potenziale azione sulla muscolatura uterina.

Viene altresì sconsigliato ai diabetici, ai soggetti in terapia con anticoagulanti, in caso di ulcera gastrica o duodenale, calcolosi bliliare e nel periodo dell’allattamento.
In soggetti particolarmente sensibili può provocare diarrea e intolleranza gastrica.

Disponibile in crema e pomata

In crema e pomata l’artiglio del diavolo ha un uso topico (esterno) ed è particolarmente efficace per la sua azione lenitiva a antinfiammatoria in caso di: reumatismi infiammatori, tendiniti, contusioni, artrite reumatoide, dolori alla schiena, sciatica, torcicollo e infiammazioni muscolari.

É indicato anche in caso di lesioni cutanee e per rendere la pelle più elastica.

La crema va applicata sulla parte interessata dal dolore e fatta assorbire con un leggero massaggio.

Potete trovarla in vendita QUI
Carone: Crema all' artiglio del diavolo pomata

Efficace in caso di artrosi

Il potere antinfiammatorio dell’artiglio del diavolo è affine, se non più potente, a quello del fenilbutazone (potente antifiammatorio) a differenza del quale non ne presenta gli inconvenienti.

Si è rivelato molto efficace in caso di artrosi, affezione degenerativa che colpisce generalmente dopo i 50 anni d’età.

Con il suo impiego si ottiene infatti una considerevole diminuzione del dolore nei processi infiammatori cronici delle articolazioni.

É stato rilevato un sensibile miglioramento degli indici riguardanti il dolore globale, la rigidità e la funzionalità articolare.

Dal 1989 l’utilizzo di questa pianta è stato approvato dalla Commissione E (Comitato Scientifico del Ministero della Sanità tedesco) per il trattamento di patologie muscolo-scheletriche quali artrosi e lombalgia.

Dal 1996 è stata anche riconosciuta la sua efficacia nel combattere il dolore che accompagna l’artrosi e numerosi studi clinici attestano il suo indiscusso potere curativo.

Per ricevere le nostre newsletter e rimanere sempre aggiornati, ISCRIVITI.

Lascia un commento

Messaggi correlati

Mirto proprieta
Mirto: proprietà benefiche

Proprietà benefiche della Pianta del Mirto Appartenente alla famiglia delle Mirtaceae, il mirto è una

Lentisco proprieta
Lentisco, pianta con proprietà benefiche

La natura, si sa, ci dà una grandissima mano, quando si tratta di curare

Elicriso proprietà
Elicriso: Proprietà e benefici

L’elicriso o elicrisio appartiene alla famiglia delle Asteraceae e, il suo nome in latino